Serie Fantasy

Il fantasy noir con Orlando Bloom e Cara Delevingne Ecco Carnival Row

Scroll down to content

Consigliato agli amanti del genere fantasy, crime e noir e per chi vuole affrontare tematiche delicate e attuali come immigrazione e imperialismo. Se volete vedere una scenografia e ambientazione di alto livello questa serie fa per voi. Sconsigliata ai minori di 14 anni.

  • Paese: Stati Uniti d’America
  • Anno di produzione: 2019 – in corso
  • Durata media degli episodi: 60 minuti
  • Stagioni: 1 (in arrivo la seconda)
  • Numero degli episodi: 8
  • Distribuzione streaming: Prime Video
  • Genere: drammatico, fantasy noir

Trama

Carnival Row, la serie tv nata da un progetto di Guillermo del Toro, scritta e prodotta da René Echevarria e Travis Beacham, è un drama noir-fantasy che racconta di una città neo-vittoriana dove creature mitologiche trovano rifugio dopo essere fuggite dalla propria terra d’origine distrutta dalla guerra. Mentre la tensione cresce tra i cittadini e la sempre più numerosa popolazione di immigrati, Rycroft Philostrate (Orlando Bloom), un ispettore della polizia, rischia tutto nel tentativo di risolvere – tra gli altri – l’assassinio di una showgirl fatata. Nella serie recita anche Cara Delevingne nel ruolo di Vignette Stonemoss, una rifugiata fatata la quale deve vedersela con il pregiudizio degli umani e i molti segreti del suo passato che continuano a perseguitarla nel nuovo mondo.

I protagonisti

Il protagonista è il detective umano Rycroft Philostrate, interpretato niente meno che dal bell’Orlando Bloom, che si ritrova ad indagare su una serie di omicidi irrisolti, che porteranno la situazione già instabile della città al degenero, mentre s’innamora della bella fata interpretata da Cara Delevingne.

Il trailer

Curiosità

Carnival Row di Prime Video si basa sulla sceneggiatura di un film dal titolo A Killing on Carnival Row scritta da Travis Beacham. Il progetto coinvolge Guillermo del Toro, ma in misura minore rispetto a quanto inizialmente previsto a causa dei suoi numerosi impegni cinematografici. Questo include la rinuncia al ruolo di regista del primo episodio, affidato successivamente a Paul McGuigan, sostituito a sua volta da Jon Amiel. La serie è stata girata interamente in Repubblica Ceca, incluso nella capitale, Praga.

Gli spettatori più attenti che hanno visto Carnival Row nella versione originale lo avranno notato: Vignette è l’unica fata a parlare con l’accento irlandese. Questo particolare è stato voluto da Cara Delevingne stessa, che ha pensato che un modo di parlare che richiamasse la cultura celtica a cui si ispira la serie sarebbe stato più congeniale al suo personaggio. L’attrice ha raccontato che per prepararsi a recitare con l’accento irlandese ha passato una giornata camminando per le strade di Dublino e parlando con le persone senza che quasi nessuno la riconoscesse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: