Serie Fantasy

La tecnologia che ci da comodità e paranoia. Il mondo di Black Mirror

Scroll down to content

Consigliato per tutti gli amanti della tecnologia (smartphone, computer, tablet, televisori, etc.) e che sanno digerire tematiche cupe, inquietanti e spesso brutali. Ogni episodio racconta una storia diversa, con attori sempre nuovi. Assolutamente sconsigliato ai minori di 12 anni.

  • Titolo originale: Black Mirror
  • Durata media degli episodi: 55 minuti
  • Stagioni: 5
  • Numero degli episodi: 3+4+6+6+3
  • Distribuzione streaming: Netflix
  • Genere: drammatico, fantascienza

Trama

Una brillante antologia di storie sul disagio collettivo nei confronti del mondo moderno – racconti provocatori e carichi di suspense su temi che riguardano la tecno-paranoia contemporanea. Senza ombra di dubbio, la tecnologia ha trasformato tutti gli aspetti della nostra vita. In ogni abitazione, su ogni scrivania, in ogni mano c’è uno schermo al plasma, un monitor o uno smartphone: uno specchio nero, un “black mirror” su cui si riflette la nostra esistenza nel XXI secolo.

Il trailer della quinta stagione

Curiosità

Come serie antologica, ogni episodio di Black Mirror racconta una storia diversa, in un’ambientazione diversa, con un cast diverso, in una realtà diversa. In onda dal 2011 al 2014 sulla rete britannica Channel 4, due anni più tardi la conclusione della seconda stagione, la serie è stata acquisita da Netflix, che ne ha ordinato un terzo ciclo di 12 episodi, successivamente diviso in due stagioni di 6 episodi ciascuna. Descritta come un ibrido tra The Twilight Zone e Il brivido dell’imprevisto (Tales of the Unexpected), Black Mirror è una creazione di Charlie Brooker, che in un’intervista con The Guardian ha spiegato: “Se la tecnologia è una droga – e lo sembra – allora quali sono esattamente gli effetti collaterali? Quest’area – tra piacere e disagio – è dove Black Mirror, la mia serie, si colloca. Lo ‘specchio nero’ del titolo è quello che troverete su ogni muro, su ogni scrivania, nel palmo di ogni mano: lo schermo freddo e lucente di un televisore, un monitor, uno smartphone”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: